L’ALGA COME VALIDA ALTERNATIVA VEGETALE  PER UNA DIETA SANA E COMPLETA

Alga Chlorella Spirulina

Non tutti sanno che le alghe marine sono un alimento ricco di proprietà e valori nutritivi.

Da secoli alla base dell’alimentazione orientale sono considerate uno degli alimenti più salutari che il nostro pianeta sia in grado di offrire. Le alghe, presenti da milioni di anni, nel corso del tempo hanno subito ben pochi cambiamenti.

Ricche di oligoelementi, iodio, proteine, vitamine, sali minerali, amminoacidi essenziali, acidi grassi polinsaturi e pigmenti ad azione antiossidante, sono organismi di sicuro interesse dal punto di vista nutrizionale e salutistico in quanto forniscono all’organismo numerose sostanze importanti per il suo corretto funzionamento.

In linea di massima tutte le alghe, che a differenza delle altre specie marine non assimilano le sostanze inquinanti, rappresentano una non indifferente fonte di sali minerali quali magnesio, ferro, sodio, zinco, calcio, rame, azoto, potassio e fosforo. Contengono, oltre a un elevato quantitativo di iodio, molte più proteine delle comuni verdure, diverse vitamine come il gruppo B, la vitamina A, C, D, E, F, K e PP. Il beta-carotene è presente nell’alga in quantità 20 volte superiore rispetto alla carota.

Questi preziosi vegetali naturali contengono, inoltre, sostanze mucillaginose (valido aiuto per regolare le funzioni intestinali), oligoelementi (manganese, selenio, cromo e zinco), aminoacidi (acido aspartico ed acido glutammico, alanina, arginina, cistina, glicina, fenilalanina, istidina, isoleucina, leucina, lisina, prolina, metionina, serina, tirosina, triptofano, valina e treonina), amidi e grassi (omega 3 e 6).

In generale antiossidanti e depurative, alcune alghe hanno proprietà antivirali e immunostimolanti, altre risultano utili contro colesterolo, disturbi del tratto gastro-intestinale, disturbi alla tiroide e malattie cardiovascolari. Ideali per combattere l’anemia perché ricche di ferro. Talune specie di alghe sono addirittura in grado di neutralizzare gli elementi tossici e i metalli pesanti ingeriti dal nostro organismo con il cibo. Le alghe hanno infatti proprietà disintossicanti, aiutano fegato e reni, favoriscono la digestione e l’eliminazione di scorie tossiche attraverso sudore, feci e urine.

La presenza di acidi grassi fa sì che le alghe svolgano anche una funzione antinfiammatoria e, grazie allo iodio che stimola l’attività della tiroide (accelerando il metabolismo), si possono anche considerare un alimento dimagrante. Aiutano l’organismo ad attivare le difese immunitarie e hanno, inoltre, la funzione di rafforzare capelli, ossa unghie.

Super Alimento Alga Spirulina ChlorellaSono molte le ricerche che testimoniano le proprietà benefiche delle alghe, come  ad esempio lo studio del 2009 pubblicato sull’US National Library of Medicine National Institutes of Health o quello che dimostra come le alghe marine possano aiutare a prevenire malattie come l’osteoporosi (per un approfondimento consultare questo studio del 2011).

Ne esistono migliaia di varietà, ognuna con sue qualità e proprietà curative. Vengono classificate in base al colore, che suggerisce la presenza di importanti elementi come clorofilla o caroteni. Le alghe si dividono in 4 categorie principali: le Cyanobacteria ( blu-verdi), come l’alga Spirulina, le Chlorophyta (verdi), le Rhodophyta (rosse), le Phaeophyceae (brune),

Il sempre più ampio utilizzo in cucina delle alghe insieme alla migliore comprensione delle loro proprietà salutistiche  è stato conseguente alla diffusione della macrobiotica. Essendo verdure concentrate possono essere abbinate a moltissimi alimenti come contorno alle nostre abituali pietanze ( zuppe, piatti di verdure o legumi, insalate ecc…)
La loro aggiunta nei cibi permette di diminuire o addirittura eliminare l’uso del sale. Vanno usate in piccole quantità poiché possono aumentare più di dieci volte il loro volume. E’ consigliabile inserirle progressivamente nella propria alimentazione, variandole come altri alimenti.

Il loro uso può essere come integrazione per chi segue un alimentazione poco variata e/o con molti cibi raffinati (prezioso alimento naturale per integrare, ad esempio, l’apporto proteico nelle diete vegetariane o vegane).

Da non sottovalutare, infine, che l’aggiunta di alghe ai nostri piatti di verdura, legumi o pesce può garantire una valida integrazione nutrizionale in alternativa agli integratori di sintesi.