POLVERI ALIMENTARI 100% BIOLOGICHE:

LE ALTERNATIVE NATURALI AGLI INTEGRATORI ALIMENTARI

Uno stile di vita sano, basato su un’alimentazione naturale e biologica in grado di includere una grande varietà di cibi, insieme a un costante esercizio fisico e all’esclusione, o quanto meno alla riduzione, di comportamenti nocivi per la salute (come quelli legati all’assunzione di fumo e alcool), rappresenta la base irrinunciabile del mantenimento della salute in ogni fase della vita di persone giovani, adulti o anziani.
Un’alimentazione sana e naturale, il più semplice possibile, ricca di cereali integrali, legumi, verdura, frutta fresca e in guscio è in grado di garantire al nostro organismo un elevato apporto di nutrienti, vitamine, amminoacidi, sali minerali e oligoelementi.
Detto ciò, possono presentarsi comunque periodi nei quali il nostro stato di benessere viene messo alla prova, e può essere necessario integrare la nostra dieta con elementi, preferibilmente naturali e provenienti da materie prime biologiche, utili per affrontare al meglio determinate situazioni.
La richiesta di benessere da parte dei consumatori spinge verso un uso crescente di sostanze naturali nutrizionali. Secondo dati abbastanza recenti raccolti dall’Istituto Superiore di Sanità, circa la metà della popolazione italiana assume regolarmente alimenti integrativi che offrono benefici funzionali (1). Queste cifre diventano una conferma indiretta dei vantaggi offerti da tali alimenti per il mantenimento dello stato di benessere dell’individuo.
L’utilità preventiva e terapeutica di sostanze nutrizionali e fitoterapici sta diventando sempre più un dato di fatto. Una percentuale sempre più alta di persone presenta una o più deficienze nutrizionali che causano specifiche ipovitaminosi – l’80% degli italiani, per esempio, risulta molto carente di vitamina D (2) – sufficienti ad alterare nel tempo il metabolismo e ad aumentare il rischio di malattie croniche.
Non tutti sanno che esistono più categorie di prodotti a base di nutrienti o altre sostanze ad effetto nutritivo o fisiologico, ideati e proposti per favorire il regolare svolgimento delle funzioni dell’organismo.
Una gamma di prodotti al 100% naturali e biologici facili da utilizzare e integrare in una dieta quotidiana di benessere, è quella delle polveri alimentari di materie prime biologiche essiccate con cura e sapientemente macinate al fine di non alterare in alcun modo le singole proprietà di ciascun nutriente, mantenendone il gusto, l’aroma e il sapore tipico del paese d’origine.
Ricerche condotte su antichi alimenti delle popolazioni più longeve in tutto il mondo, come per esempio i frutti dell’albero di Baobab, la radice antica di Maca e le alghe Spirulina , dimostrano come l’equilibrio presente nell’alimento originario, rende il cibo la fonte nutritiva più completa e più facilmente utilizzabile. L’alimento non è soltanto un insieme di sostanze chimiche, ma un complesso molto più ricco poiché la sinergie dei vari nutrienti presenti amplifica le caratteristiche nutrizionali dei vari componenti presi singolarmente.
Vitamine, sali minerali, proteine, … sono tutte sostanze contenute “naturalmente” nel cibo, le cui proprietà sono note fin dall’antichità: migliorano il funzionamento dell’organismo, sopperiscono a carenze alimentari, favoriscono lo stato di benessere della persona e possono prevenire alcune malattie.
Da questa concezione nasce l’avversione verso ogni intervento che alteri le caratteristiche naturali del cibo come la raffinazione, la preparazione industriale, l’aggiunta di nutrienti e altri additivi.
Il cibo diventa così un’opera irripetibile della natura, in armonia con le esigenze del nostro organismo.

Fonti
(1) Istituto Superiore di Sanità, 2014
(2) Società italiana dell’Osteoporosi, del Metabolismo Minerale e delle Malattie dello Scheletro (SIOMMMS), 2014
http://www.siommms.it/vitamina-d-l80-degli-italiani-e-carente/