Spirulina in Polvere

Le alghe sono alcune tra le più antiche forme di vita esistenti sulla terra utilizzate da secoli sia nella cura di varie patologie che nell’alimentazione. La cucina e la medicina orientale ci insegnano che le alghe possono essere un prezioso alleato per il nostro organismo.

I benefici di alcune alghe derivano soprattutto dall’alta concentrazione di oligoelementi, iodio, proteine, vitamine, sali minerali, amminoacidi essenziali, acidi grassi polinsaturi e pigmenti ad azione antiossidante: tutte sostanze importantissime per il corretto funzionamento del nostro organismo.

Non tutti sanno che questi vegetali, e in particolare l’alga Chlorella (vedi anche questo articolo ) e l’alga Spirulina (vedi anche questo articolo ) che hanno in comune un’alta concentrazione di sostanze vitali oltre che di energia solare, rappresentano degli ottimi integratori alimentari naturali al 100% preziosi per la nostra salute e per questo considerati un vero e proprio “super alimento” dall’alto valore nutritivo. (vedi anche questo articolo)

Il sempre più ampio utilizzo, anche nella cucina occidentale, di queste due alghe è la diretta conseguenza della migliore comprensione delle loro proprietà salutistiche. Essendo verdure concentrate possono essere abbinate a moltissimi alimenti come contorno alle nostre abituali pietanze. Le loro polveri risultano essere molto versatili anche per la preparazione di ricette nutrienti, come frullati, dolci e altri prodotti da forno, pasta, pesto, curry, zuppe, salse, piatti di verdure o legumi e insalate.

La loro aggiunta nei cibi permette di diminuire o addirittura eliminare l’uso del sale.

Ingredienti di base della cucina macrobiotica, sono indicate in particolare per chi segue una dieta priva di proteine animali. Queste due alghe possono costituire un’originale e naturale alternativa per introdurre un sapore diverso e caratteristico ai soliti piatti.

Consumarle in polvere integrandole alla nostra dieta quotidiana non è solo molto semplice ma anche interessante grazie alle differenti modalità di combinazione tra ingredienti diversi per dar vita a ricette e preparazioni davvero uniche.

Vediamo quindi come cucinare queste preziose alghe elencando, di seguito, alcune ricette e preparazioni che prevedono l’utilizzo delle loro polveri.
Se siete alla ricerca di un energy drink naturale potete preparare l’acqua di cocco alla Spirulina con mezzo cucchiaino di alga Spirulina in polvere e mezzo litro di acqua di cocco. Addio agli energy drink del supermercato. Qui la ricetta completa proposta da Green Me, una rivista online d’informazione e di opinione su tematiche “green”.

energy drink

Se invece necessitiamo di una razione doppia di proteine basta includere un cucchiaio di polvere di entrambe le alghe nella preparazione di frullati alla frutta fresca di stagione.

energy drink

C’è chi propone di utilizzare la polvere dell’alga Spirulina per cucinare una gustosa zuppa di farro. Vediamo insieme come: prendete una pentola con acqua e cuocete 3 zucchine medie tagliate a cubetti, 200 grammi di piselli, 2 cipollotti con basilico, origano, un pizzico di noce moscata, sale. Unite il farro (200 grammi) e un po’ di spinaci. Quindi cuocete a fuoco medio mescolando e aggiungendo prima di ultimare la cottura un cucchiaino di polvere di alga Spirulina. Da servire calda: un vero concentrato di benessere! (lacucinaitaliana.it )

Con la polvere di alga Chlorella è possibile realizzare una variante della classica maionese: una ricetta veloce, sana e golosa, arricchita da un tocco di originalità che la rende perfetta per condire insalate, patatine fritte e panini.

Ingredienti

  • 2 tuorli d’uovo
  • 500 ml di olio d’oliva
  • 1 cucchiaino di senape di Digione
  • 50 ml di aceto di vino bianco
  • 1 cucchiaino di Chlorella in polvere
  • sale marino qb

In un frullatore versate i tuorli d’uovo, la senape di Digione, aceto di vino bianco, sale marino e amalgamate tutti gli ingredienti. Aggiungete lentamente 100 ml di olio d’oliva e la polvere di Chlorella. Poi, con il frullatore ancora in esecuzione, terminate di aggiungere l’olio fino a ottenere una salsa densa. Per evitare che la maionese impazzisca, cercate di non aggiungere troppo olio in una sola volta, questo impedirebbe il corretto emulsionamento con i tuorli. (avghousehold.it )

Le alghe Spirulina e Chlorella, ricche di clorofilla, sono molto apprezzate perché oltre ad apportare innumerevoli benefici all’organismo, sono un colorante naturale che tinge di un bel verde brillante i cibi.

tagliatelle alla spirulina

Con la ricetta della pasta alla Spirulina indicata in questo link di Giallo Zafferano, si è voluto infatti sfruttare questa proprietà dell’alga realizzando dei colorati nidi di tagliatelle alla Spirulina conditi con verdure saltate e salmone.

Con la polvere di Chlorella, invece, avghousehold.it propone degli spaghetti verdi agli spinaci e Chlorella

Ingredienti

  • 500g di farina
  • 4 uova intere
  • 100 g di spinaci
  • 1 cucchiaino di sale marino
  • 1 cucchiaino di Chlorella in polvere

Per prima cosa lessate gli spinaci, dopo averli lavati e asciugati, e infine scolateli e passateli al setaccio. In un frullatore mettete le uova, gli spinaci, la polvere di Chlorella e mescolate bene. In una ciotola versate il composto ottenuto, la farina setacciata, il sale e amalgamate tutti gli ingredienti fino a ottenere un impasto omogeneo.

Avvolgete la pasta ottenuta nella pellicola trasparente e lasciatela riposare per 30 minuti in frigorifero. Trascorso il tempo necessario, rimuovete la pellicola e stendete la pasta con il matterello sino a ottenere una sfoglia sottile. Scegliete il formato desiderato e procedete a mano o servitevi di una macchina per la pasta. Cuocete in acqua bollente salata e servite i vostri spaghetti con un condimento a piacere.

Sempre Green Me, suggerisce, invece un’idea molto originale per condire i fusilli con l’alga Spirulina, il radicchio e le bacche di goji, noci, aceto balsamico e pangrattato.

 

fusilli alla spirulina

fonte foto: worldrecipes.expo2015.org

La Spirulina è adatta per preparare i secondi piatti, oltre che i primi piatti a base di pasta. Ecco allora un’idea insolita per utilizzarla e preparare dei bocconcini a base di spinaci che arricchirete con pinoli e olio extravergine. Qui la ricetta.

 

bocconcini alla spirulina

fonte foto: microlife.bio

Vediamo adesso un’originale rivisitazione dei classici rosti di patate (dal blog di Giallo Zafferano):

Rosti di patate e broccoli con alga spirulina

Ingredienti

  • Patate medie 2
  • Broccoli 5/6 ciuffi
  • Parmigiano reggiano grattugiato q.b.
  • Sale
  • Pepe
  • Olio extravergine d’oliva 1 cucchiaio
  • Alga Spirulina in polvere 1 cucchiaio

Per prima cosa, lavare le patate, tagliarle a metà e bollirle insieme ai broccoli per una ventina di minuti (in questo modo cuoceranno meglio). Accendere il forno ventilato a 180°. Dopo aver scolato e sgocciolato il tutto, grattugiare le patate e tagliare a pezzettini i broccoli. Successivamente, mettere tutto in una ciotola, insieme al parmigiano, olio, sale, pepe e all’alga Spirulina. Mescolare bene fino a ottenere un impasto omogeneo. Ricoprire una teglia con la carta da forno e dopo aver formato delle palline con il composto, stenderle sulla carta. Infornare per 20 minuti, e terminare la cottura con 5 minuti di grill, per donare un colore dorato. Sfornare i rosti e servirli come contorno o antipasto originale.

Recentemente alcune gelaterie hanno iniziato a offrire il gelato all’alga Spirulina. Un gusto decisamente diverso dal solito che rientra tra i gelati naturali alternativi alle preparazioni classiche. Provate ad aggiungere un pizzico di Spirulina al vostro gelato fatto in casa, magari col latte di riso se siete intolleranti al latte vaccino.

gelato alla spirulina

fonte foto: ilmondodelleintolleranze.it

Per un dolcetto facile da realizzare suggeriamo dei muffin con grappa e Chlorella: tutti amiamo i muffin e ora è possibile rendere unica la nostra ricetta con una semplice aggiunta di Chlorella in polvere.

Vediamo come:

Ingredienti

  • 5 uova intere
  • 3 tuorli d’uovo
  • 260 g di zucchero
  • 800 g di farina
  • 200 g di burro
  • 50 ml di Grappa
  • 1 cucchiaino di Chlorella in polvere

In una casseruola versate lo zucchero, le uova e sbattete energicamente gli ingredienti per qualche minuto fino a ottenere un composto cremoso. Aggiungete il burro e posizionate la casseruola sopra una pentola più grande colma d’acqua. Accendete il fuoco a fiamma bassa e mescolate continuamente per 5 minuti.

Togliete il composto dal fuoco, aggiungete la farina, la grappa, la polvere di Chlorella e amalgamate infine gli ingredienti. Versate il composto su un piano di lavoro leggermente infarinato e, dopo averlo impastato energicamente, formate delle palline di pasta che andrete a porre nello stampo da muffin.

Fate cuocere l’impasto per 9 minuti nel forno preriscaldato a 190 ° C . Una volta pronti fateli raffreddare prima di servirli.

Quanto appena presentato è ovviamente solo una nostra selezione delle infinite idee e proposte di utilizzo di queste due preziose alghe salutari e nutritive.